Educatore e Pedagogista

18 Jan 2015

Differenza tra educatore e pedagogista

 

 

Secondo la proposta di Legge n° 771 del 1996 all’art. 1 definisce l’Educatore professionale “’operatore che, in base ad una specifica preparazione di carattere teorico-pratico, svolge la propria attività mediante la formulazione e la realizzazione di progetti educativi, volti a promuovere lo sviluppo equilibrato della personalità, il recupero e l’integrazione sociale di persone di diversa età condividendo con esse differenti situazioni di vita quotidiana. L’educatore secondo le normative attuali deve aver conseguito una laurea triennale L’educatore professionale, nell’ambito del sistema delle risorse sociali e sanitarie, svolge interventi educativi riguardanti la relazione sia istituzionalizzata sia informale, con attenzione ai diversi contesti di vita del soggetto. Gli strumenti di cui si avvale riguardano metodologie psico-pedagogiche e di riabilitazione sociale. Esercita, altresì, funzioni di progettazione, organizzazione e gestione nell’ambito dei servizi socio-sanitari e socio-educativi. Conduce attività di studio, ricerca e documentazione.

 

Il Pedagogista è un professionista in possesso di laurea quadriennale o specialistica o magistrale, in una delle seguenti classi: LM50 (Programmazione e gestione dei servizi educativi); LM57 (Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua); LM85 (Scienze pedagogiche). L’esercizio della professione di pedagogista comprende l’uso degli strumenti conoscitivi, metodologici e d’intervento per la prevenzione, la diagnosi, le attività di assistenza, di consulenza e di trattamento abilitativo e riabilitativo in ambito educativo, culturale e pedagogico rivolte alla persona, alla coppia, alla famiglia, al gruppo e alla comunità. Comprende altresì la gestione diretta delle attività di orientamento scolastico e professionale, di progettazione, coordinamento, direzione e attuazione di progetti per la formazione professionale, l’aggiornamento, la qualificazione, la riqualificazione e la selezione del personale nell’ambito di Enti, Istituzioni, Imprese pubbliche e private, e le attività di sperimentazione, di ricerca, di didattica, di formazione e di verifica.

Please reload