Please reload

 

Comicoterapia effetti e benefici

 

Emozioni e sistema immunitario "La risata determina un miglioramento della circolazione sanguigna, delle funzioni gastriche e di quelle intestinali; una maggiore irrorazione dell'encefalo (il pensiero diventa più lucido) e soprattutto il potenziamento del sistema immunitario (Leonardo Spina). Ridere è anche un ottimo sistema per fare esercizio fisico e un efficace lubrificante sociale".

"L'energia psichica che si libera con la risata riduce i livelli d'ansia e dà un'iniezione d'ottimismo anche ai soggetti che più soffrono di depressione" (Donatella Branchi). "Numerose analisi statistiche, tra cui le ricerche di David Spiegel, documentano l'effetto positivo del ridere e di come il buon umore possa migliorare l'effetto delle terapie convenzionali" (Jacopo Fo).

In termini più strettamente scientifici, il riso incrementa la secrezione, da parte dell'organismo, di sostanze come le catecolamine e le betaendorfine, analgesici naturali che migliorano il senso di benessere generale del corpo. Inoltre, grazie alla diminuzione della produzione di cortisolo, il buon umore migliora anche la risposta immunitaria e fa registrare un effetto positivo anche nei confronti di numerosi problemi cardiovascolari e respiratori, perché aumenta l'ossigenazione del sangue e riduce l'aria residua nei polmoni. In particolari è stato evidenziato come subito dopo una bella sghignazzata, le pulsazioni del cuore diventano più rapide e la pressione sanguigna aumenta. Dopo pochi istanti le arterie si rilassano, con la conseguente diminuzione delle pulsazioni e della pressione.

Più recentemente, ricerche condotte in alcuni ospedali pediatrici americani hanno messo in luce una diminuzione della degenza ospedaliera del 50% e una riduzione dell'uso di anestetici del 20% nei pazienti "trattati" regolarmente con la comicoterapia. Il riso ha effetti estremamente positivi, sia a livello psicologico sia terapeutico. Ridere, infatti, è un esercizio muscolare e respiratorio, che distende e permette un fenomeno di purificazione e liberazione delle vie respiratorie superiori. Ridere può, in effetti, far cessare una crisi di asma, provocando un rilassamento muscolare delle fibre lisce dei bronchi, per azione del sistema parasimpatico. Per coloro che soffrono di enfisema, ridere, provocando l'aspirazione dell'aria, stimola e agevola la respirazione.

L'aumento degli scambi polmonari tende ad abbassare il tasso di grasso nel sangue, promuovendo un effetto benefico sul colesterolo. Ridendo, tutto il nostro corpo ride e si rilassa. Da quando s'inizia a ridere, il cuore e la respirazione accelerano i ritmi, la tensione arteriosa cala e i muscoli si rilassano. Si può affermare quindi che il riso ha un ruolo di prevenzione dell'arteriosclerosi. Ridere inoltre possiede una funzione depurativa dell'organismo per espulsione dell'anidride carbonica, e permette un miglioramento delle funzioni intestinali ed epatiche. Ridere combatte la stitichezza perché provoca una tale ginnastica addominale che massaggia in profondità l'apparato digestivo. Ridere combatte la debolezza fisica e mentale: la sua azione, infatti, causa una riduzione degli effetti nocivi dello stress. Ridere calma il dolore, perché distrae l'attenzione da esso (calma temporanea) e quando lo stesso dolore riappare non ha più la stessa intensità. Ridere è un primo passo verso uno stato di ottimismo che contribuisce a donare gioia di vivere, e quindi ha delle proprietà antidepressive. Anche l'insonnia passa, perché ridere diminuisce le tensioni interne. Ridere è il mezzo più sano per vivere meglio e più a lungo possibile sfidando le frustrazioni della vita.

 

Tratto da: Terapia del gioco e trattamento psicologico attraverso il gioco di prestigio, Mario Occhipinti, 2001, Università di Roma "La Sapienza" facoltà di Psicologia indirizzo Psicologia Clinica, Catt. Prof. Vezio Ruggieri Psicofisiologia Clinica .Sviluppo delle abilità sociali attraverso il Gioco di Prestigio